Husqvarna Vitpilen 701

L’ anno scorso l’avevamo vista come concept, svelata dal CEO Pierer in persona durante la conferenza stampa, oggi eccola in versione definitiva: la Husqvarna Vitpilen 701, che debutta al Salone di Milano 2017, rappresenta una delle proposte più personali degli ultimi anni, con un’estetica capace di coniugare avanguardia e sostanza.

Il cuore è naturalmente il propulsore monocilindrico da 692,5cc, con distribuzione a quattro valvole per cilindro, doppia accensione e raffreddamento a liquido, che già spinge le cugine KTM. Nella versione utilizzata da Husqvarna, il motore è capace di 75cv a 8.500 giri (come sulla 690R) e 72Nm di coppia a 6.750 giri.

L’impianto di alimentazione fa affidamento su un sistema ride-by-wire con singolo corpo farfallato da 50mm di diametro. A differenza della versione KTM, non è presente la gestione di diverse mappature, data l’indole meno performance-oriented della Vitpilen, mentre troviamo ovviamente il controllo di trazione per salvaguardare la sicurezza del pilota.

Il telaio è un’unità a traliccio in tubi d’acciaio CrMo idroformati e tagliati al laser, naturalmente studiato nelle rigidità torsionali e longitudinali per offrire le migliori prestazioni in termini di precisione e feeling alla guida. Sospensioni – ovviamente – WP, impianto frenante Brembo servito da ABS Bosch con disco singolo all’anteriore da 320mm lavorato da una pinza radiale e un’unità da 240mm al posteriore, e cerchi da 17” (rispettivamente da 3,5” e 5”) con pneumatici da 120/70 e 160/60 completano il quadro.

Il serbatoio è capace di 12 litri, e il peso è contenuto in 157kg, valore che lascia intendere una guida più che brillante.

Fonte Moto.it

No Comments Yet

Lascia un commento